mercoledì 9 luglio 2014

Ciondolo "STALATTITE"


Il mio inizio..
Oggi vorrei proporvi come inizio un semplice ma elegante ciondolo realizzato in #CERA PERSA#. L'ispirazione per questo ciondolo mi è venuta da un viaggio che ho fatto in provincia di Ancona visitando le "Grotte di Frasassi" una delle più belle attrazioni di tutto il territorio italiano, note per la loro estensione (sono le più grandi d'Europa) e per la diversità di forme prese qui da stalattiti e stalagmiti. Queste sono alcune foto di questo posto meraviglioso...



Consiglio a tutti di visitare questo stupendo luogo perchè sentirete di vivere un sogno nella realtà.
Ora torniamo al mio piccolo "Stalattite"..:) Ho scelto questo ciondolo come inizio proprio per mostrarvi che con una piccola base tecnica e due minimi attrezzi, la cera persa dà la possibilità di creare totalmente a mano un gioiello unico!!

*ATTREZZI CHE HO USATO PER REALIZZARE 
IL MIO CIONDOLO "STALATTITE" 


*BISTURI* 
o ferretto doppia punta (tipo Asa Stainless 5112-2AL della ASA DENTAL o equivalente). Questo è un attrezzo un po' difficile da trovare. Io ho avutola fortuna di averlo perchè quando iniziai il corso di CERA PERSA con Silvia Cerroni, incontrai un ragazzo che ne possedrva due e fu cosi carino da regalarmene uno.
Comunque nei miei links troverete i fornitori dove potete rivolgervi e acquistare questa piccola attrezzatura.
*CERA*
I tipi di cere che si trovano in commercio sono moltissimi, nel tempo ne parleremo.
Per realizzare il Ciondolo "STALATTITE" (per mia scelta) ho deciso di utilizzare la cera in filo di tipo1B..
*SPIRITIERA*
Anche questo è un elemento fondamentale per la tecnica della cera persa perchè attraverso il calore della fiamma su cui si scaldano gli attrezzi si possono modellare e unire le varie parti della cera. Per alimentare la fiamma della spiritiera va usato l'alcool etilico (assolutamente no quello profumato perchè non sviluppa una fiamma adeguata).

*WORK IN PROGRESS*


1. Inizio a tagliare la cera in tanti pezzettini.

2. Riscaldo la punta del bisturi sulla spiritiera per far sí che la cera si saldi.

3. Una volta uniti tutti i pezzi e quindi concluso il gioiello sifinisce in fonderia e si decide con quale materiale farlo fondere.




In questo caso io ho scelto di fonderlo in Argento 925.

Questo è il mio Ciondolo "STALATTITE" lucidato e rifinito.



In pochi passi un ciondolo unico in argento 925, realizzato totalmente a mano.
Questo è il mio primo ciondolo che dedico a tutti voi!..grazie..a presto..:)

Nessun commento:

Posta un commento